Rosa Paul Neyron
  • Rosa paul neyron

Rosa Paul Neyron

cod. 0168

  • Descrizione
  • Voti e commenti (0)
  • Origini: Levet, Francia, 1869
    Progenitori: Victor Verdier x Anna de Diesbach
    Portamento: Cespuglio
    Fioritura: Rifiorente a più ondate
    Profumo: Molto intenso
     
    Note: dire oggi, di una tonalità di rosa, che è un “rosa Neyron”, sicuramente non dice granché.
    Ma, all’epoca, e per vari decenni ancora, è stata un'espressione molto evocativa perché faceva riferimento proprio a questa rosa e al suo particolare colore: un rosa molto deciso e luminoso,
    con un’idea lilla in sottofondo, e il retro dei petali rosa argento, lo stesso che talvolta compare al centro del fiore, come piccole macchie sfumate che accentuano la sensazione di luce. Ma Paul Neyron era celebre anche per la dimensioni dei suoi fiori enormi, dai petali piacevolmente arruffati. Pensate che, in buone condizioni di salute del cespuglio, possono raggiungere i 16 cm di diametro. Per fortuna, l’arbusto è forte ed eretto, molto fogliato sin dalla base, e perfettamente in grado di sostenerli.
     
    Qualcuno ci ha raccontato che Paul Neyron era il giovane amico di Levet morto diciannovenne durante la guerra di Crimea: non proprio da eroe, nel corso di una sanguinosa battaglia, ma per un attacco di dissenteria da colera. Questo contrasto, tra una rosa tanto poetica e romantica, e la morte ingloriosa del suo dedicatario lo fa molto ridere. Non abbiamo mai trovato conferma a questa storia.
  • Nessun commento per questo prodotto.