Rosa Leda
  • Rosa leda

Rosa Leda

cod. 0039

  • Descrizione
  • Voti e commenti (0)
  • Origini: Sconosciute. Francia Anni ’20 del XIX secolo
    Portamento: Arbusto a cuscino
    Fioritura: Unica e duratura
    Profumo: Molto ricco ed intenso

    Note: fatto molto insolito, questa è una delle poche rose dedicate ad un personaggio mitologico. La leggenda narra che Zeus, innamoratosi di Leda, regina di Sparta, si trasformò in un cigno e si accoppiò con lei che generò due uova. Da un uovo sarebbero usciti i Dioscuri, Castore e Polluce, mentre dall'altro Elena e Clitemnestra.

    Leda
    ha un bel fogliame grande e copioso. I boccioli sono grandi e sferici, di un rosso molto scuro, così gonfi che sembrano dover esplodere all’improvviso. Quando finalmente si aprono si rimane a bocca aperta perché il fiore è completamente bianco e del rosso rimane appena qualche traccia, come vaghissime spennellature ai margini dei petali (Painted Damask è l’altro nome con il quale è conosciuta). Poiché fiorisce a mazzi, il contrasto tra il colore del bocciolo e quello del fiore è davvero piacevole e sorprendente.

  • Nessun commento per questo prodotto.