Rosa Gros Choux de Hollande
  • Rosa gros choux de hollande

Rosa Gros Choux de Hollande

cod. 0082

  • Descrizione
  • Voti e commenti (0)
  • Origine: Vibert, Francia, 1840 (?)
    Portamento: Arbusto
    Fioritura: Primaverile e duratura
    Profumo: Intenso

    Note: una ricerca su Gros Choux de Hollande è una delle avventure più divertenti che vi possano capitare. Esistono intanto due scuole di pensiero: c’è chi dice che sia una Bourbon, creata da Vibert nel 1840 (ma trovate anche il 1817 e il 1830) e chi dice invece che sia una Centifolia (e lo dimostra il nome stesso, perché choux è come cabbage e quindi cavolo), attribuibile ad un certo Johan van Hogheland, del 1589 (ma trovate anche il 1585).

    La terza scuola di pensiero è quella che prova a mischiare un po’ le carte, per cui vi capiterà d’incontrare chi sostiene che si tratti di una Centifolia creata da Vibert e che sia rifiorente (?!), e chi dice invece che Johan van Hogheland avrebbe creato una Bourbon (perché se rifiorisce non può che essere una Bourbon!). Peccato che le Bourbon non esistessero ancora nel 1589 e, ravvisando tale incongruenza, qualcuno ha provato a correggere l’anno, invertendo i numeri, e facendolo diventare 1859! E facendoci crepare d’invidia nei confronti di quest’uomo eccezionale vissuto per più di 300 anni.

    Noi non abbiamo dubbi che si tratti di una Bourbon, che abbia una fioritura copiosa e lunghissima, che non rifiorisca, e che abbia un colore ed un profumo pazzeschi. La pianta è di un vigore mostruoso, facilmente utilizzabile come rampicante da pilastro e, se su radici proprie, pollona come un bamboo.

  • Nessun commento per questo prodotto.