Rosa Baron Girod de L'Ain
  • Rosa baron girod de l'ain

Rosa Baron Girod de L'Ain

cod. 0162

  • Descrizione
  • Voti e commenti (0)
  • Origine: Reverchon, Francia, 1897
    Parentela: Mutazione di Eugen Furst
    Portamento: Arbusto
    Fioritura: Rifiorente
    Profumo: Intenso e dolce
     
    Note: un termine tecnico, per indicare la mutazione spontanea di una cultivar, è “sport”. Dunque Baron Girod de l’Ain è uno “sport” di Eugen Furst. Ma anche uno di quegli Ibridi Perenni accusati di essere scomposti e disordinati, accusa che, tuttavia, non gli ha impedito di essere una delle rose antiche più conosciute ed amate dal grande pubblico. Sicuramente il fiore è molto insolito, con quei petali rosso brillante dai bordi ondulati e sottolineati di bianco. Se osservate da vicino, anche con una lente di ingrandimento, vi accorgerete che quel bianco non è una brusca variazione cromatica, ma il colore del “tessuto appena sotto l’epidermide”, come se i petali fossero stati strappati. Una rosa ben profumata e una rifiorente affidabile.
     
  • Nessun commento per questo prodotto.